Il Cavaliere con l'assegno in bocca

16 ottobre 2008 - Tonio Dell'Olio

L'ultimo rapporto della Banca mondiale "Worldwide governance indicators" ci fa notare che l'Italia insieme alla Grecia è all'ultimo posto dei paesi dell'Unione Europea per il perseguimento dei reati di corruzione.
Si calcola che gli italiani arrivino a pagare "sottobanco" una somma pari al 22% del reddito nazionale. Parola di Presidente del Consiglio che qualche giorno fa ha presentato il nuovo Servizio Anticorruzione e Trasparenza rivedendo qualcosa che esisteva già, prevedendo una riduzione dei costi e facendo passare le competenze dal Ministero dell'Interno a quello per la Pubblica Amministrazione e Innovazione. Brunetta per intenderci. Nel corso della presentazione Berlusconi ha ammesso che nei suoi anni di attività nel campo dell'edilizia a Milano, nulla era possibile fare senza pagare tangenti con "l'assegno in bocca".
Il Servizio avrà compiti di intelligence. Rimane da capire chi si occuperà di creare una consapevolezza nuova, una cultura, una mentalità dell'onestà capace effettivamente di sconfiggere alla radice la pratica degenere della corruzione.

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.38