Obiettivo 7: sostenibilità ambientale

21 maggio 2009 - Tonio Dell’Olio

Non si tratta soltanto di garantire un teorico rispetto della natura, ma di prevedere a tutti un adeguato approvvigionamento di acqua e di acqua potabile. Il testo approvato nel 2000 si propone il dimezzamento del numero di persone che attualmente non hanno risorse idriche adeguate e servizi igienici in grado di impedire l’insorgere di infezioni e malattie. Eppure in questi ultimi anni è stato con più forza messo in discussione che l’acqua è realmente un bene comune e che non può essere ostaggio di un gruppo ristretto di predoni industriali. L’acqua è fonte insostituibile di vita e, come l’aria, non può essere utilizzata solo da chi ha i soldi.
Vigilare che non avvenga alcun tipo di privatizzazione dell’acqua non è compito che si può delegare a un’organizzazione o a un ente. È compito e dovere di tutti. Ai governi che hanno sottoscritto gli Obiettivi del millennio si chiede di investire maggiori risorse per fare arrivare l’acqua a tutte e tutti.

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.39