Kizito

30 giugno 2009 - Tonio Dell’Olio

Kizito Renato Sesana è il modello di missionario che avremmo voluto ammirare, duplicato, in tutti i luoghi della miseria, della fame, della mancanza di assistenza sanitaria e di istruzione, della fatica a veder riconoscere dignità e diritti. Perché Kizito non si limita a soccorrere i ragazzi di strada che vagano stordendosi con la colla nel centro di Nairobi o nelle baraccopoli, ma cerca di puntare il dito sulle cause che producono quella miseria.
Kizito non è soltanto il missionario dei Monti Nuba che durante il lunghissimo tempo della guerra in Sudan visitava popoli che sembravano tagliati fuori da ogni comunicazione, è anche il fondatore di New People e della Radio della Chiesa cattolica del Kenya.
Ma adesso Kizito è accusato di pedofilia, il modo peggiore ma anche più infamante per fermare l’attività di un uomo che nel tempo ha costruito case di accoglienza e tante attività che sono appetibili anche sul piano meramente economico. Al confronto diretto, i ragazzi che lo accusavano, uno dopo l’altro cominciano a riferire di chi li ha indotti a dire il falso, chi ha offerto loro denaro per questo e delle minacce che loro e i genitori hanno subito.
Mosaico dei giorni di oggi è solo una testimonianza e un gesto di solidarietà verso una persona che ha sempre posto i più poveri al centro della propria vita e che chiede solo che venga a galla la verità di cui non ha mai avuto paura.

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.44