Acqua per l'Africa

15 febbraio 2010 - Tonio Dell'Olio

"Acp-UE Water facility" è il nome del programma della Commissione Europea che contribuirà a portare acqua potabile in alcuni Paesi dell'Africa e dei Caraibi. Gli obiettivi del Millennio prevedevano, tra laltro, di dimezzare entro il 2015 il numero di abitanti del pianeta che ancora non ha un accesso sostenibile ad acqua potabile e servizi igienici fondamentali. Saranno organizzazioni non governative, imprese private e partners locali a eseguire i lavori il cui ammontare è di 200 milioni di euro.
È il secondo contributo di questo programma. Si calcola che col precedente si sia riusciti a favorire l'accesso all'acqua di 14 milioni di persone. C'è chi festeggia stappando Champagne ma ai destinatari del programma basterà bere un bicchiere d'acqua pulita! A loro un giorno bisognerà dire che l'intero programma, euro più euro meno, costa quanto due Joint Strike Fighter (F35), i temibili (ma già surclassati) aerei da combattimento che si assemblano a Cameri (NO).
Non è polemica ma solo un triste e drammatico raffronto. Solo il calcolo di quanta gente potrebbe bere acqua pulita nel mondo se solo rinunciassimo a costruire strumenti di morte.

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.39