Una maglia enorme contro il razzismo

22 giugno 2010 - Tonio Dell'Olio

Una maglia enorme da calciatore, composta da 222 magliette di altrettanti calciatori famosi che Bjorn Heidenstrom, ex-calciatore norvegese, ha raccolto passando attraverso 51 nazioni europee e africane. Era partito da Oslo il 20 giugno 2009, Giornata del rifugiato, ed è arrivato a Pretoria il 20 giugno di quest’anno per esporre l’enorme maglia. Il tutto con una bicicletta e un piccolo rimorchio. Per richiamare l’attenzione del mondo dello sport sul problema del razzismo e del rispetto dei diritti umani. Forse non tutti abbiamo nelle gambe la forza di percorrere tutti i kilometri di Heidenstrom, ma è vero che per sconfiggere il razzismo e affermare e diffondere una cultura dell’accoglienza, bisogna pedalare ancora molto.
Se ciascuno nel proprio metro quadro di vita quotidiana riuscisse a spendere una parola e compiere un gesto, a piantare un seme, una speranza, a indossare una maglietta...

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.39