I politici seri

12 settembre 2012 - Tonio Dell'Olio

Mi è capitato nel cammino di incontrare politici seri. Meglio sarebbe dire, persone che a un certo punto della loro vita abbiano deciso di offrire il proprio contributo perché le cose funzionassero meglio. Ne ho incontrati che lo facevano con onestà, ovvero senza approfittare di una posizione di privilegio per blindare i propri interessi o per accrescere le proprie ricchezze. Ne ho incontrati che fossero competenti in un’area strategica della pubblica amministrazione. Alcuni hanno addirittura sacrificato affetti e famiglia, lavoro e carriera. Spesso erano maschi, ma a volte si è trattato di donne. Quasi sempre erano stati partoriti alla politica da una storia di impegno gratuito in un’associazione, nel volontariato, in un gruppo locale. Difficilmente li vedevi arrovellarsi sui temi degli schieramenti e delle alleanze. Piuttosto erano seriamente preoccupati per la soluzione di vertenze e problematiche di una comunità. Un’idea di giustizia saldamente radicata nel cuore e nella testa di fronte alle scelte che giorno per giorno bisognava adottare. Un dato mediamente comune a queste persone è che raramente hanno fatto carriera, tanto nei loro partiti che nelle istituzioni democratiche.

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.44