Parola di cardinale

23 gennaio 2013 - Tonio Dell'Olio

Ci sono valori non negoziabili anche nella Costituzione Italiana. Primo tra tutti, il lavoro. Un lavoro che mai come oggi è pieno di aggettivazioni e diventa di volta in volta “flessibile”, “nero”, “precario”… Quando c’è. E quando non c’è è inoccupazione, disoccupazione, cassaintegrazione… Prendo a prestito le parole del Card. Bagnasco e sottoscrivo: “La mancanza di lavoro è la prima urgenza del nostro Paese. Se si pensa ai giovani che sono in larga misura condannati a questa situazione si capisce che la fragilità dei legami è dovuta pure a questo stato di cose. La Chiesa fa tutto ciò che può inventandosi anche canali nuovi di aiuto, ma è ovviamente troppo poco rispetto ai bisogni. Se non si riuscirà a trovare una risposta concreta a questa emergenza il rischio è di sacrificare intere generazioni, con costi sociali e umani difficilmente quantificabili. È questo un banco di prova su cui la politica dopo le elezioni sarà costretta a cimentarsi. Speriamo di concerto e non su barricate contrapposte”. Parola di cardinale.

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.39