Meraviglie e miserie del gioco del calcio

29 maggio 2015 - Tonio Dell'Olio

Il gioco del calcio è un gioco. Correre dietro a un pallone fino a quando ti manca il respiro. Sentirsi parte di un'intesa e di una fiducia che fa squadra. Il calcio è la trepidazione della vigilia e i palpiti che aumentano nei minuti finali perché il risultato non sia capovolto dal guizzo dell'attaccante della squadra avversaria. Il gioco del calcio è la carambola della vita in un perimetro segnato.  Persino inveire contro gli errori dell'arbitro ė il gioco del calcio. Nell'anniversario della tragica notte di Heysel, alla luce delle inchieste a carico della FIFA e del calcio scommesse, il gioco sembra irrimediabilmente rotto. Non si riesce a ricomporne i cocci. E il sentimento che prevale è rabbia mista a delusione. Come faremo a raccontare ai bambini che c'è più gioia a correre dietro a un pallone che all'accaparramento dei diritti televisivi? Come gli spiegheremo che i palpiti devono aumentare per la tua squadra del cuore e non per la somma che perdi nella scommessa online? Il calcio oggi è un quadro d'autore sfregiato dalla lama di un maniaco. Sperare in un restauro è più difficile che fare goal alla squadra più forte del mondo.    

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.39