Settanta

10 settembre 2015 - Tonio Dell'Olio

Luigi Ciotti compie settant’anni. Un cammino di vita cui auguriamo tante altre tappe. Un cammino in cui ha messo sempre la passione nelle scarpe. Perché don Ciotti è partito dalla strada che gli fu consegnata come parrocchia da padre Pellegrino, l’arcivescovo di Torino che seppe vedere profondo, ed è rimasto ostinatamente fedele a questo progetto. Non si è mai fermato. Ogni giorno in un luogo diverso con la sua voce, con la sua presenza, con un abbraccio, con parole sempre chiare. Perché è lungo la strada, impolverata, incerta, tortuosa e lunga… che si snoda la vita. È lungo la strada, anzi ai suoi margini, che si incontrano le vittime cui Luigi ha dato voce e speranza. Gli auguri a lui sono anche gli auguri a tutti e tutte coloro che accolgono la stessa sfida, in Libera e nel Gruppo Abele, nelle strade del nostro Paese e in giro per il mondo. La sua vita parla chiaro: lavorare per un mondo migliore non è solo possibile, è necessario, talvolta urgente. Ce lo chiedono i bambini, le generazioni future a cui dobbiamo rendere conto in questo tempo che ci è dato di vivere. Auguri Luigi. Auguri mondo.

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.38