La nonviolenza politica

1 settembre 2016 - Tonio Dell'Olio

Per la 50ma Giornata Mondiale della pace del 1° gennaio Papa Francesco ha scelto come tema di riflessione La nonviolenza: stile di una politica di pace. Non solo la nonviolenza fa il suo ingresso in un documento ufficiale del magistero della Chiesa cattolica, ma soprattutto viene proposta per regolare i rapporti politici, ovvero nella politica internazionale, nelle relazioni tra le nazioni e tra i popoli. Don Tonino Bello, in un discorso del 1990, denunciava una schizofrenia che le Chiese sono chiamate a superare: “Nel privato è raccomandato il disarmo unilaterale del perdono ed è condannata la ritorsione violenta” ma nella sfera pubblica il Discorso della Montagna è ridotto a buon senso. Quanti uomini impegnati nelle istituzioni hanno dovuto pagare il prezzo della derisione e dell’incomprensione per aver tentato di proporre e vivere il valore della nonviolenza come stile di una politica di pace! Esattamente un mese fa ci lasciava Gugliemo Minervini che, tra l’altro, ha contribuito in maniera profetica a dar vita a Mosaico di pace. Tutta la sua esistenza è stata spesa per questa sfida: fare del Vangelo della nonviolenza la misura di ogni scelta privata e pubblica. Oggi per noi il suo ricordo diventi impegno a proseguire nella stessa strada che conduce alla convivenza nonviolenta tra i popoli.   

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.44