Welcoming Europe

20 giugno 2018 - Tonio Dell'Olio

ICE – Iniziativa dei Cittadini Europei è una possibilità di partecipazione che ci si è dati nel tentativo di incidere maggiormente nelle scelte politiche dell'Unione Europea. Per questa ragione, nei giorni scorsi, ci si è imbarcati nella difficile strada di chiedere una direttiva “per la difesa di tutti coloro che danno assistenza a scopo umanitario, sia via terra sia via mare, salvando vite e garantendo i diritti umani di tutti, migranti e vittime di violenza in primis” - ci fa sapere il settore internazionale di Libera, che promuove la raccolta di firme, insieme a centinaia di organizzazioni della società civile europea. Ci sono ben 12 paesi dell'UE in cui “distribuire viveri, dare un passaggio o ospitare un migrante sono comportamenti per cui è possibile ricevere una multa o addirittura essere arrestati dalle autorità”. Insomma, la solidarietà e la miseria vengono criminalizzate anziché sostenute. Anche per questo diventa importante aderire firmando online con un proprio documento al sito welcomingeurope.it. Secondo le norme europee bisognerà raccogliere un milione di firme in 7 Paesi dell'UE entro febbraio 2019. 

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.44