“Bertinoro 2005”

Corso per Mediatori Internazionali di Pace

Provincia Forlì-Cesena - Comune di Bertinoro - Regione Emilia-Romagna Assessorato Politiche Sociali Cooperazione Internazionale - Polo Scientifico Didattico di Forlì Università di Bologna

Corso per Mediatori Internazionali di Pace
“Bertinoro 2005”

SCHEDA CORSO

Obiettivo del Corso
L'obiettivo che ci si propone è quello di fornire i primi strumenti di base per persone interessate a studiare e sperimentare modalità di soluzione nonviolenta dei conflitti anche a livello internazionale attraverso lo strumento dei Corpi civili di Pace. Il corso si propone dunque di fornire le adeguate conoscenze teorico/pratiche legate ad interventi civili nelle aree di conflitto e di migliorare le capacità operative nella gestione dei conflitti.

Durata
Il corso si articola su tre giorni pieni (venerdì, sabato e domenica) dal 4 al 6 novembre 2005 con modalità formative interattive e partecipative, ed è comprensivo di una serata pubblica (che si terrà il venerdì sera) rivolta alla cittadinanza della località che ospita il corso.

Sede
Il corso è previsto presso il Centro Congressi Residenziale Universitario di Bertinoro, via Frangipane 6, Bertinoro (Forlì). Per ulteriori informazioni: tel. 0543/446500, fax 0543/446599, mail segreteria@ceub.it , sito web www.centrocongressibertinoro.it.

Destinatari
Massimo 30 partecipanti interessati alle tematiche della nonviolenza e della risoluzione dei conflitti provenienti da diverse associazioni e gruppi. Nel caso in cui il numero di domande di partecipazione superi la disponibilità dei posti, sarà effettuata una selezione sulla base dei curricola pervenuti.

Costo
Il costo di iscrizione è di 100,00 euro, che comprendono iscrizione, vitto e alloggio escluso solo le spese di trasporto. Possibilità di verificare la copertura di alcune borse di studio per il costo di iscrizione, a giudizio insindacabile degli organizzatori, qualora ciò fosse di impedimento alla partecipazione al seminario e su richiesta del singolo corsista.

Promotori
· Regione Emilia-Romagna - Assessorato Politiche Sociali Cooperazione Internazionale
· Provincia Forlì-Cesena
· Comune di Bertinoro
· Polo Scientifico Didattico di Forlì - Università di Bologna

Organizzatori
√ ALON – Associazione Locale Obiezione e Nonviolenza (aderente alla Rete CCP)
√ Associazione Papa Giovanni XXIII di Rimini (aderente alla Rete CCP)
√ Pax Christi Italia (aderente alla Rete CCP)
√ Cisl Forlì-Cesena
√ Centro Pace di Forlì
√ Consorzio di Solidarietà Sociale di Forlì
√ Centro Studi Difesa Civile (aderente alla Rete CCP)
√ COPRESC – Coordinamento Provinciale degli Enti di Servizio Civile di FC

Programma

VENERDI'
La soluzione dei conflitti con modalità nonviolente
09:00 – 09:30 Registrazione dei corsisti
09:30 – 10:00 Presentazione del corso, finalità, ecc. Giorgio Gatta
10:00 – 11:00 Lavoro di gruppo: aspettative e motivazioni Raffaele Barbiero
11:00 – 11:15 Pausa
11:15 – 12:15 Lavoro di gruppo: intervista al testimone
12:15 – 13:00 Approcci nonviolenti alla gestione dei conflitti: teoria ed esempi Carlo Schenone
13:00 - 14:00 Pausa pranzo
14:00 – 15:00 Dinamiche aggressive come base dei conflitti e la risposta nonviolenta Silvia Galimberti
15:00 – 15:45 Lavoro di gruppo: analisi di un conflitto e ricerca delle soluzioni Silvia Galimberti, Carlo Schenone
15:45 – 16:00 Pausa
16:00 – 18:00 Emersione dubbi e conferme sugli interventi degli esperti Silvia Galimberti, Carlo Schenone
19:00 – 21:00 Pausa Cena
21:00 Dibattito aperto al pubblico nel salone del Comune di Bertinoro:Le crisi nel mondo, il mondo in crisi: Africa, Asia, Europa. Guido Gambetta, Luisa Chiodi, Gianni Rufini, Albert Bininashvili

SABATO
Simulazione sull’azione diretta nonviolenta
09:00 – 09:30 Ripresa dei contenuti della giornata precedente e presentazione delle attività da svolgere Fabio Cea, Emiliano Prati Brusi
09:30 – 13:00 Prima parte simulazione Carlo Schenone, Silvio Masala
13:00 – 15:00 Pausa pranzo
15:00 – 19:00 Seconda parte simulazione e verifica finale della stessa Carlo Schenone, Silvio Masala
19:15 Cena

DOMENICA
I Corpi Civili di Pace come prospettiva di innovazione nella soluzione dei conflitti all'interno dell'Agenzia di Difesa dell'Unione Europea
09:00 – 09:30 Ripresa dei contenuti della giornata precedente e presentazione delle attività da svolgere Fabio Cea, Emiliano Prati Brusi
09:30 – 10:00 Cos'è un CCP, perché proporlo e attuarlo, quale rapporto con la politica estera, di sicurezza e di difesa dell'U.E.A che punto siamo? Matteo Menin
10:10 – 10:45 Politica estera e Agenzia della Difesa dell’U.E. in relazione all’idea dei CCP Gianni Rufini
10:45 – 11:00 Pausa
11:00 – 11:45 Schieramento sui Corpi Civili di Pace Raffaele BarbieroEmiliano Prati Brusi
11:45 – 13:00 Riflessioni degli esperti stimolate dallo schieramento con esempi concreti Matteo Menin, Gianni Rufini
13:00 – 14:30 Pausa pranzo
14:30 – 15:15 Domande e osservazioni Matteo Menin
15:15 – 16:30 Verifica dei corsisti: ripresa dei contenuti e dell'obiettivo del corso con le aspettative dei partecipanti Raffaele Barbiero
16:30 – 17:30 Chiusura del corso con interventi degli organizzatori e promotori del corso e con consegna degli attestati di partecipazione Un rappresentante della Provincia FC e del Comune di Bertinoro.

Cosa sono i corpi civili di pace?
I corpi civili di pace sono un servizio il cui scopo è quello di mettere in grado uomini e donne di ogni età di intervenire in caso di crisi o di conflitti violenti con azioni pianificate nonviolente, come ad esempio la prevenzione, il monitoraggio, la mediazione, l’interposizione, la riconciliazione.

I vantaggi del corso
Il corso costituisce titolo preferenziale, ma non esclusivo, per la partecipazione ad iniziative in zone di conflitto predisposte da alcune delle associazioni aderenti alla rete nazionale dei corpi civili di pace, quali i Berretti Bianchi di Lucca; Associazione Papa Giovanni Xxiii (Operazione Colomba) di Rimini, Gavci-Cefa di Bologna, Peace Brigades International -Pbi- Italia, Associazione per la pace di Roma, Servizio Civile Internazionale Italia.

Inoltre la partecipazione al corso costituisce titolo preferenziale per l’accesso a percorsi di alta formazione sul medesimo tema, attualmente in fase di programmazione, organizzati dal Polo Scientifico-Didattico di Forlì dell’Università di Bologna.

Modalità di iscrizione
L'iscrizione deve avvenire entro sabato 22 ottobre 2005. Essa consiste nell’ invio del proprio curriculum vitae a Pax Christi Faenza (Giorgio Gatta, ggatta@wooow.it ) con la specifica di eventuali esperienze precedenti nel campo della gestione dei conflitti all'estero e nel versamento dell'intera quota di 100,00 euro al: c.c.bancario n. 011000117267, abi: 08542; CAB 23705; CIN: U; intestato a Giorgio Gatta presso la Banca di Credito Cooperativo Ravennate e Imolese ag. Ovest Faenza RA; causale: corso Bertinoro 2005 (la causale è molto importante perché il ccb non è specifico per questo corso).
Coloro i quali non dovessero essere selezionati, verranno rimborsati della quota versata.

Note

Per ulteriori informazioni
Pax Christi Faenza
Giorgio Gatta
Via Bendandi, 25
48018 Faenza Ra
tel. e fax 0546/634280
cell. 329-9612857
e-mail: ggatta@wooow.it

Sito web: http://www.alon.it

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Note

    Per ulteriori informazioni
    Pax Christi Faenza
    Giorgio Gatta
    Via Bendandi, 25
    48018 Faenza Ra
    tel. e fax 0546/634280
    cell. 329-9612857
    e-mail: ggatta@wooow.it

    Sito web: http://www.alon.it
    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.39