PAROLA A RISCHIO

I segni dei tempi

Giona guarda il mondo dal ventre della balena. Gli incontri, le relazioni colorano di luce nuova ciò che i nostri occhi accarezzano e modificano il senso delle cose di sempre.
Giselle Gomez

Allora alcuni scribi e farisei gli dissero: “Maestro, da te vogliamo vedere un segno”.
E Gesù rispose loro: “Una generazione perversa e adultera pretende un segno!
Ma non le sarà dato un segno, se non il segno di Giona il profeta.
Come infatti Giona rimase tre giorni e tre notti nel ventre del pesce, così il Figlio dell’uomo resterà tre giorni e tre notti nel cuore della terra.
Nel giorno del giudizio, quelli di Ninive si alzeranno contro questa generazione e la condanneremmo, perché essi alla predicazione di Giona si convertirono.
Ed ecco qui vi è uno più grande di Giona!
Nel giorno del giudizio, la regina del Sud si alzerà contro questa generazione e la condannerà, perché essa venne dagli estremi confini della terra per ascoltare la sapienza di Salomone (vedi 1Re 10, 1-13).
Ed ecco, qui vi è uno più grande di Salomone! (Matteo 12, 38-42).
Il capitolo di Matteo in cui si legge questo brano contiene molte polemiche contro Gesù.
[...]

Note

Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico, ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti: abbonamenti@mosaicodipace.it

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Note

    Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
    Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico, ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti: abbonamenti@mosaicodipace.it
    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.39