Verso l’Assemblea di Pax Christi

Una meraviglia coinvolgente

9 aprile 2014 - Sergio Paronetto

Com’è noto, il messaggio per la Giornata mondiale della pace (1 gennaio 2014) ha come titolo “Fraternità, fondamento e via per la pace”. Contiene un invito a camminare in alcune direzioni che si collegano direttamente alle aree di lavoro di Pax Christi e di tante associazionii: accogliersi reciprocamente “prendersi cura gli uni degli altri”, oltre l’idea del nemico (1, 2, 10); sconfiggere la povertà con politiche efficaci per il bene comune e la giustizia sociale (5); riscoprire la fraternità nell’economia modificando modelli di sviluppo e stili di vita (6); spegnere la guerra con il disarmo e l’applicazione del diritto fondamentale alla pace (7); avversare corruzione e crimine organizzato che “offendono Dio, i fratelli e il creato” (8); custodire e coltivare la natura, curare la bellezza dell’ecosistema per le generazioni future (9).

 

Non siamo davanti alla pura proclamazione di una dottrina o alla classica esortazione ma a un appello operativo concreto-universale. A un nuovo inizio per tutti. E’ bene capire la novità di questo anno di grazia cominciato con la rinuncia di Benedetto e proseguito con tappe significative... Il ritmo di Francesco è incalzante. Come se fossimo all’inizio di qualcosa di inedito, di una urgente rinascita. I suoi verbi più usati sono o di moto - uscire, camminare, incontrare, cambiare - o di relazione- accompagnare, prendersi cura, accogliere, abbracciare, accarezzare, custodire, condividere, servire... Batte un’ora di grazia. Possiamo dare corpo alla luce. Se vogliamo

 

Il cantiere di Pax Christi, con impegno personale, punti pace, coordinamenti, C. Studi, Collettivo giovani, Rete famiglie e preti, Mosaico, Casa per la pace, associazioni, parrocchie, reti naz., comitati, forum...(p. F. vuol dire il messaggio di papa Francesco del 1.1.2014).

        Disarmo, smilitarizzazione, difesa nonviolenta, gestione dei conflitti (p. F. 7 e 1);

        Economia civile, beni comuni, finanza, lavoro, ambiente, stili di vita (p. F. 5, 6, 9);

        Democrazia, cittadinanza, Costituzione, legalità, migranti, marginalità (p.F. 8, 2, 3, 4);

        Chiesa, profezia di pace, ecumenismo, teologia e spiritualità della pace (p. F. 2, 3, 4, 10)

        Pax Christi nel mondo con Pax Christi International. Palestina-Israele, Iraq-Siria (M. Oriente),

Centro Africa e Centro America (p. F. 1, 4, 10 e tutto il messaggio).

 

Di seguito un panorama-promemoria di ciò che si sta muovendo in Italia in corrispondenza con le nostre 5 aree (o “macroaree”) di lavoro.

Durante i lavori di gruppo è necessario offrire una personale disponibilità ad operare dentro l’area scelta o preferita,

sia fare delle scelte, rispondere ad alcune domande:

        quale priorità tematica scegliere?

        quale iniziativa promuovere?

        quale rete o progetto o campagna accompagnare?

        quali obiettivi porci come area di lavoro (e come Pax Christi) nel 2014-2015?

        quali strumenti, risorse, persone attivare e utilizzare? Come muoverci?

 

Il cammino di Pax Christi: sentieri di pace nonviolenta

Assemblea nazionale di Verona, 25-26 aprile 2014

 

Sulla scia del Congresso di Roma (aprile 2013), del Convegno di fine anno (2013) e della marcia della pace a Campobasso, del messaggio del papa per la Giornata mondiale della pace e di altri eventi, è possibile individuare un cantiere di pace “artigianale” per persone, gruppi, movimenti e istituzioni nell’arco 2014-2015

 

1. Disarmo, smilitarizzazione:

        campagna Rete Disarmo e altri contro gli F- 35 e loro uso con bombe nucleari, droni...

        campagna per la smilitarizzazione del territorio: Aviano, Ghedi, Vicenza, Cameri, Sigonella, Niscemi, Campania, Puglia, Sardegna...

        Centro Studi (decentrato) contro il riarmo e il commercio delle armi

        campagna “La scuola ripudia la guerra” per scuole smilitarizzate e partecipazione ad esperienze di educazione alla pace

        iniziative per avvio e sperimentazione della Difesa nonviolenta (con opzione fiscale), dei Corpi civili di pace

        informazione-attivazione esperienze Servizio civile con scuole e con esperienze ecclesiali e sociali (Pastorale giovanile e sociale, Caritas, Agesci, Movimento nonviolento, Operazione Colomba, ICP...)

        Forum contro la guerra in contatto con Intergruppo parlamentare per il disarmo per attuare l’ “Agenda del disarmo e della pace” (Rete italiana per il disarmo, Tavolo Interventi civili di pace) e per cambiare la riforma dell’esercito varata nel dicembre 2012...

        Ratifica e applicazione del Trattato Internazionale armamenti

        partecipazione ad eventi significativi (Pax Christi International, Sarajevo, anniversario “Pacem in terris”, Perugia-Assisi, Decennio per la nonviolenza, Arena per la pace, Libera, marce, laboratori...)

 

2. Economia di giustizia:

        Forum per una nuova finanza pubblica e sociale, sostegno al rilancio pubblico della Cassa Depositi e Prestiti, alla tassazione delle transazioni finanziarie, per una finanza etica...

        iniziative del Pontificio Consiglio Giustizia e Pace per la riforma del sistema finanziario internazionale

        Iniziative di Sbilanciamoci, di Economia democratica, del Comitato Dichiariamo illegale la povertà (DIP), di una Rete nazionale contro la povertà (Pax Christi, Caritas, Colmegna, Nicolini, Toschi...)

        campagna “Una sola famiglia umana, cibo per tutti: è compito nostro” avviata il 28 febbraio 2014 a Roma con Caritas, Focsiv, Ac, Acli e altri

        campagna TTF per una tassa sulle transazioni finanziarie, ZeroZeroCinque, Robin Hood Tax

        promozione della Giornata mondiale contro la povertà (18 ottobre 2014) con il progetto (Gesualdi e Cnca) di un “Giubileo degli esclusi” (o “Giubileo del debito”)

        Sostegno all’ “Expo dei popoli” di Milano per il 2015

 

3. Politica, diritto, bene comune:

        campagna “Italia sono anch’io”

        diffusione operativa della “Carta di Lampedusa” (febbraio 2014)

        iniziative con i Comitati Dossetti per la Costituzione con routes, veglie e incontri

        diffusione di Consulte comunali dei popoli

        partecipazione a iniziative di “Libera”, dalla carovana antimafie partita dal FSM di Tunisi nel marzo 2013 alle giornate per la legalità e la giustizia 2014, 2015

        partecipazione a esperienze di costruzione di “città libere e amiche” sottratte a logiche mafiose (cfr il testo “Per un paese solidale, Chiesa italiana e Mezzogiorno”)

        attenzione alle forme di violenza contro le donne e alla “tratta delle persone”

 

4. Cammino ecclesiale e profezia di pace:

        partecipazione a iniziative per il Concilio e la “Pacem in terris”: Chiesa dei poveri-Chiesa di tutti, Il Vangelo che abbiamo ricevuto, Viandanti, Viva il Concilio, Donne e teologhe per il Concilio, preti e religiosi per la pace...

        attivazione di una Rete ecumenica per la pace-giustizia e/o Osare la pace per fede

        rilancio o nascita nelle diocesi delle Commissioni Giustizia e Pace

        iniziative per il superamento dell’Ordinariato militare e dei cappellani militari

        attività di studio ed elaborazione per una teologia e una spiritualità nonviolenta

        informazione sul magistero di pace della Chiesa cattolica, delle chiese cristiane e sulle esperienze di educazione-trasformazione dei conflitti

        attivazione momenti di contemplazione e di preghiera: ascolto della Parola, 12 raccolti, routes, veglie ecumeniche...

        partecipazione a iniziative ecclesiali: Giornate mondiali della pace, “Educare alla vita buona del Vangelo”, Rete degli stili di vita, Pontificio Consiglio Giustizia e pace e Migranti, Settimana per l’unità dei cristiani, Giornata del dialogo cristiano-islamico, Pastorale giovanile, gruppi missionari, Settimana sociale dei cattolici, iniziative per la “dottrina sociale della Chiesa” e la custodia del creato, Sinodo sulla famiglia, Convegno della Chiesa italiana (Firenze, novembre 2015)

 

5. Pax Christi nel mondo

        pellegrinaggi di giustizia in Palestina-Israele, campagna Ponti e non muri, giornata di solidarietà col popolo palestinese (Lucca 2014), Medio Oriente, Siria, Iraq..., Campagna per il Sud Sudan, Centro Africa, Congo, Salvador e Centro America

        con Pax Christi International in Europa per un’Europa di pace e per campagne di disarmo, di advocay, di riconciliazione, di preghiera...in alcune parti del mondo

        Global Freedom Network (GFN), campagna mondiale contro la tratta promossa da esponenti delle religioni, dalla Walk Free Foundation (WFF) iniziata nel marzo 2014

        sostegno a Pax Christi in Salvador e in Iraq e iniziative con Pax Christi International: Sarajevo 2014, Betlemme-Gerusalemme 2015...

 

Formazione-educazione alla pace (area trasversale, lievito in ogni pasta)

        conoscenza di esperienze-storie dei testimoni della pace nonviolenta del Novecento e memoria operativa del pensiero e dell’opera di Tonino Bello

        percorsi di educazione alla pace nelle diocesi con il messaggio pontificio sulla fraternità del 1.1.2014 e con l’Esortazione “Evangelii gaudium” (novembre 2013)

        partecipazione al Comitato nazionale per una Cultura di pace e nonviolenza “Se vuoi la pace educa alla pace”

        diffusione attiva di “Mosaico di pace” e iniziative di/con la Casa per la pace

centenario della I Guerra mondiale (convegno nazionale, escursioni storico-pacifiste a cura del p. pace di Vicenza e sito www.inutilestrage.it)

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.44