RESISTENZE

Sir No Sir HelpLine

Come nasce l’idea di un centro di assistenza e di informazione per militari-disertori?
Voci di speranza da Vicenza e nuove iniziative in cantiere.
Claudio Barbato (Comitato No TAV)

Circa un anno e mezzo fa, ad opera del Comitato di Vicenza Est, si mise in cantiere l’idea di costituire un servizio di helpline telefonico per i soldati statunitensi, disertori/obiettori. L’idea che lo ha ispirato è ben rappresentata nelle brevi note introduttive dell’atto costitutivo che recita così: “Consapevoli che qualsiasi base militare è strumento di guerra, che le vittime della guerra sono soprattutto civili e bambini, che la guerra opprime e distrugge i popoli, si ritiene necessario costituire un comitato… ecc.”.
La proposta venne lanciata con una informale raccolta di firme a cui, subito e con entusiasmo, hanno aderito un centinaio di persone: così si è sventata e rimossa presto l’idea fuorviante, presente nella “testa dei vicentini”, che la Caserma Ederle era lì dormiente, sorniona e tranquilla.
[…]

Note

Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
abbonamenti@mosaicodipace.it

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Note

    Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
    Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
    ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
    abbonamenti@mosaicodipace.it
    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.39